il grande romanzo Usa si declina al femminile

A lungo negli Stati Uniti lo scrittore-tipo è stato maschio, bianco, ricco. Ma nessuno come le donne ha colto la complessità del sistema che le emarginava. E da Didion a Strout, è l'ora della rivincita.

arti letteratura letteratura americana letteratura femminile narrativa pagina99

Pagina99 25/03/2017

Pagina 6 , con cui si sarebbero giustificati gli attacchi militari. Secondo questa narrativa i direttori delle grandi testate occidentali [...]

Pagina99 25/03/2017

Pagina 7 , con cui si sarebbero giustificati gli attacchi militari. Secondo questa narrativa i direttori delle grandi testate occidentali [...]

Pagina99 18/03/2017

Pagina 9 intellettuale renziano, di stanza a Parigi, al Lingotto non c’era. Ma nella nuova narrativa del leader [...]

Pagina99 18/03/2017

Pagina 36 , ma per le cose in sé, che sono possesso. Quanto è delicata, oltre l’intenzione narrativa spaccona e usurpatrice [...]

Pagina99 18/03/2017

Pagina 37 , ma per le cose in sé, che sono possesso. Quanto è delicata, oltre l’intenzione narrativa spaccona e usurpatrice [...]

Pagina99 18/03/2017

Pagina 40 per il mercato statunitense, di cui questo film rappresenta il terzo capitolo. Lo spunto narrativo è sempre [...]

Pagina99 11/03/2017

Pagina 39 narrativo Kong: Skull Island non è strutturato male: il problema è che mancano i personaggi [...]

Pagina99 04/03/2017

Pagina 37 ambizioso, per come mescola i piani narrativi. Il risultato è ingessato e artificioso. È tutto troppo grosso [...]

In rilievo








  • FUORIBORDO

    FUORIBORDO

    Il quartino di pagina99. Un esperimento di giornalismo narrativo, che ospita autori con...

    FUORIBORDO